I miei auguri per Natale

facebookmail

Nella magica atmosfera del Natale 🎅, ringrazio le tante persone che ho incontrato nel 2019. I pazienti con le loro famiglie, i medici. Chi ha letto gli articoli per intero e chi si e’ fermato al titolo e alla foto. E tutti coloro che mi hanno dato fiducia credendo e condividendo con me l’obiettivo e l’ideale di una medicina libera, sobria e giusta.

Il Natale e’ magia ed è insito nella natura umana ricorrere ad ogni mezzo in caso di dolore e sofferenza. Ma non esistono scorciatoie o formule miracolose per raggiungere la Salute. 

Diilagano pubblicita’ di terapie “alternative” e personaggi formati al di fuori delle regolari università. Ma dal punto di vista scientifico la domanda relativa ad una determinata pratica  terapeutica, non ne sancisce l’efficacia. La medicina resta una sola e si studia solamente nelle regolari Università. Mirando al benessere del paziente evito di utilizzare terapie e metodiche prive di evidenze scientifiche.

La visione riduzionistica del corpo come una macchina con dei “pezzi da aggiustare” è stata superata. Il mio obiettivo e’ ottimizzare il percorso in termini di risultati da raggiungere e costi/risorse messe in campo senza vendere benessere e pacchetti riabilitativi.

Ritengo che vi sia un sempre maggiore sfruttamento commerciale della medicina. Fiero della mia autonomia e indipendenza, lontano da ogni interesse di tipo economico, posso permettermi il lusso di far coincidere i frutti del mio lavoro esclusivamente con il migliore interesse per il paziente.

Credo che spesso la soluzione migliore sia anche quella piu’ semplice. La gran parte dei disturbi muscoloscheletrici ha una risoluzione spontanea e sono convinto che sottoporre il paziente ad inutili e costose terapie senza spiegargli il decorso naturale della patologia sia spesso dannoso e sempre eticamente scorretto.

La diffusione e l’uso di nuovi trattamenti sanitari e di nuove procedure diagnostiche non sempre si accompagnano a maggiori benefici per i pazienti. Interessi economici oltre a ragioni di carattere culturale e sociale spingono all’eccessivo consumo di prestazioni sanitarie.

Seguendo l’ideale di una medicina giusta combatto lo sfruttamento economico del dolore e sono impegnato a promuovere la salute attraverso lo sport e l’attivita’ fisica.

Con la speranza di una Sanità migliore, libera da perverse logiche di mercato e fatta esclusivamente di professionisti Laureati, faccio a tutti i miei più sinceri auguri per un sereno Natale e un felice Anno Nuovo.

🎄🎅 Buone Feste! 🎅🎄

facebookmail