Category Archives: runandtheblog

E’ tutta discesa!

facebookmail

Buongiorno Aspiranti Runner Gruppo A!

Sembra ieri che sotto il diluvio universale vi siete imbarcarcati sull’arca di fisiorunandthecity ed ora siete ormai in dirittura d’arrivo.

Nella fredda serata di ieri abbiamo cercato di scaldarvi e arricchire il vostro pacchetto di cognizioni sulla corsa,  sfatando qualche altra leggenda metropolitana.

Lezione del quarto giovedì:

  • Il tempo e’ un concetto molto relativo …non passa mai quando si fanno cose piacevolissime – come 3′ di squat o 1′ di skip!!!
  • In 20′ si possono fare un sacco di cose: la tinta, la manicure o …piu’ di 3km di corsa!
  • Se avete mal di collo, una corsetta e’ piu utile e costa meno di una radiografia.
  • Come Pinolostraniero non puo’operare a cuore aperto così Pinalosteopata non puo’ occuparsi della vostra salute. Entrambi hanno le mani d’oro nello sfilettare il pesce ma nessun titolo abilitante all’esercizio della professione sanitaria!

Lezione finita: ora tutti a correre che il weekend non e’ week end senza correre!!!

facebookmail

Jimmy e le sue scarpe

facebookmail

Buonasera aspiranti runners, gruppo B.

Ed eccovi qui pure voi al giro di boa; terzo incontro andato!

I 30 minuti sono ormai un obiettivo tutt’altro che irraggiungibile ed eccovi il mio report gradevole come una serie di burpees quando eravate ormai convinti di averla scampata.

Tra corsa, affondi, skip e burpees all’insegna del primo freddo abbiamo affrontato e demolito uno dei miti piu’ diffusi in ambito podistico: il rapporto fra scarpa e prestazione .

La conclusione che vi portate a casa insieme ai compiti per le prossime due settimane? Non c è alcuna evidenza scientifica che metta in correlazione (il prezzo del)le scarpe con la loro efficacia nel prevenire gli infortuni.

Potrei scrivere per ore sull’argomento a dimostrazione di come le esigenze di mercato abbiano creato dipendenze inesistenti, ma per oggi vi esonero!

Scegliete le scarpe del vostro colore preferito … E se proprio non volete badare a spese regalatevi un paio di Jimmy Choo! Come ci insegnano le stragnocche: “non alzano il cervello ma il lato B di sicuro e nella vita un po’ di culo serve sempre!

Riposate e una volta recuperate la forze …metronomo e via di corsa!

facebookmail

BURPEES!!!

facebookmail

Buongiorno Aspiranti runners gruppoB
Se pensavate di aver esaurito la dose settimanale di fatica con i burpees di ieri sera vi sbagliavate di grosso; vi tocca ancora un grande sforzo: la lettura tutta d’un fiato del report del nostro secondo incontro!

Prima i doverosi ringraziamenti:  il buio ed il freddo polare (?) non vi hanno impedito di continuare l’avventura di RUNANDTHECITY!
Il primo appuntamento con la corsa e’ andato meglio del previsto ed avete deciso di darle una seconda possibilita’ per conoscersi meglio.

Anche il nostro fondo di solidarietà vi ringrazia. Ogni vostro minuto di corsa si trasforma in 2centesimi che destiniamo alla promozione dell attività sportiva sin dalla tenera età.””RUNANDTHECITY: SE CORRI FAI BENE… NON SOLO A TE! | FisioRun.it” https://www.fisiorun.it/runandthecity-facciamo-bene/ ” 
Abbiamo parlato ancora di cadenza e pam. E abbiamo aggiunto QSM: la Quantificazione dello Stress Meccanico. Un’attivita’ naturale come la corsa può essere facilitata da alcuni accorgimenti tecnici che riducono il dispendio energetico, il senso di fatica (anche se ci vuole qualche settimana) e la probabilità di infortunio.

Correre deve restare una piacevole valvola di sfogo e non l’ennesima fatica quotidiana!

Per combattere il freddo siberiano vi abbiamo scaldato con burpees e jumping jack, plank, affondi e tricipiti: il rinforzo muscolare e’ un prezioso alleato della corsa, sia per migliorare le prestazioni sia per prevenire e ridurre il rischio di infortunio. Ma ricordate che se non avete tempo l’esercizio di rinforzo più semplice, veloce ed efficace è… la corsa stessa (magari a piedi nudi per uno o due minuti ).
 Le fondamentali nozioni tecniche della corsa sono ormai parte integrante del vostro patrimonio cognitivo. Le padroneggiate con la stessa dimestichezza delle istruzioni del vostro microonde. Metronomo e via a 180 pam ! 

Ci vediamo mercoledì

facebookmail

13X

facebookmail

Aspiranti runners buongiorno!

Pensavate che dopo la stancata di ieri almeno il report sull’incontro ve lo risparmiassi. E invece eccomi qui gradevole come un vocale di 3′. In un’altra fresca e gradevole serata abbiamo scollinato.

Giro di boa fatto con 3 incontri su 5 alle spalle. Da oggi e’ tutta discesa!I 30′ sono un risultato concretamente raggiungibile. 

13′ minuti di corsa. Yeman Crippa a Tokyo ha corso i 5000 in 13’47″12. Ma lui non ha fatto squat /burpees/ pushup/ affondi…E non aveva nemmeno la vista lago!

Il gioco inizia a farsi duro. E’ adesso che i duri iniziano a giocare!
Ormai concetti come pam e cadenza non hanno piu’ segreti per voi.L’entusiasmo c’è, il divertimento e la carica pure;  un po’ di costanza in piu’ e sarete pronti a sfrecciare a Rivabella pam 180.

Qualcuno di voi non e’ riuscito  a trovare tempo per correre nel fine settimana: per il vero runner non e’ domenica senza il lungo!Scopo  degli ultimi 2 incontri sara’ quindi aiutarvi a trovare la giusta motivazione: non saranno due gocce d’acqua o la gita a gardaland ad  impedirvi di infilare le scarpe (minimaliste?) per sfrecciare su strade e sentieri.

Nelle prox due settimane l’obiettivo sara’ CORRERE! Sempre! O perlomeno 5 volte a settimana. Non fermarsi e’ importante per non vanificare gli sforzi sinora fatti. 

Uno stop prolungato comporta  incrementa il rischio di infortunio e le probabilità di insuccesso. E non desistete per qualche doloretto. E’  il segnale che il vostro corpo si sta adattando a qualcosa di nuovo.

Ma che presto diventera’ parte integrante della vostra vita! (Come la doccia, la piastra per i capelli o l’abbonamento a Netflix)

Ci vediamo il 14 Ottobre!

FOTO FIDAL/COLOMBO

facebookmail

FisioRunAndTheCity: La seconda prima

facebookmail

Buongiorno Aspiranti Runners del secondo gruppo!

In una bella serata d’ autunno si è aperto il sipario sul vostro viaggio.

Partiamo non solo da una serie di squat ma anche dai ringraziamenti.
Grazie a tutti a voi che avreste potuto iscrivervi ad un corso  di cucina vegana orientale o di lingua basca ed avete invece scelto di partecipare a RUNANDTHECITY.

Grazie per le risposte live al nostro questionario che vi commenteremo nel prossimo post!

Vi ripagheremo con tanti consigli che

  • vi terranno lontani dagli infortuni
  • rivoluzioneranno il vostro rapporto con l’attivita’ fisica
  • vi apriranno gli occhi su tante false credenze alimentate da strategie di marketing!

Tempo decisamente piu’ clemente con voi che con il primo gruppo che ha esordito con una pioggia così intensa che pareva un corso di nuoto in acque libere.
Ma non rilassatevi troppo! Toccherà anche a voi prima poi fare i conti con condizioni meteo così avverse da rendere una missione ai limiti del possibile l’abbandono del divano.
Ma grazie a noi di FISIORUNANDTHECITY, non saranno due gocce d’acqua o qualche folata di vento a farvi desistere.

La maggior parte di voi anche se svolge attività lavorativa in movimento non ha mai corso con regolarità vuoi per pigrizia vuoi per mancanza di motivazione.
Che cosa faremo? Elimineremo tutti gli ostacoli fra voi e la corsa e renderemo il vostro allenamento un’immancabile routine quotidiana per la vostra salute.

Oggi vi abbiamo fatto entrare (in punta di piedi) nel mondo del running.

Vi abbiamo svelato da subito cosa fare (ma sopratutto cosa non fare) dopo la corsa! Avete scoperto che 3minuti e 25 secondi possono essere lunghissimi e che si puo’ correre senza uscire di casa (magari lavandosi i denti).
Cosa ci contraddistingue? Irriverenza e autonomia da ogni logica di mercato.

Oggi ne avete avuto un primo assaggio.
Per ora …correte! E occhio alla cadenza!

facebookmail

29 settembre… e’ di nuovo prima!

facebookmail

29 settembre . “Seduto in quel caffè …”

E no, stasera niente seratina al bar con birretta o tisana. Stasera tocca a Voi, aspiranti runner del secondo gruppo: con la puntualita’ che ci contraddistingue inizierà il viaggio che vi portera’ a correre 30 minuti consecutivi.

Un viaggio che si concludera’ con un nuovo grande amore: quello per la corsa!

Come già detto agli aspiranti runner del gruppo primo: non preoccupatevi se la sola idea di correre vi fa lo stesso effetto del messaggio “ti mando un vocale che faccio prima”. I pregiudizi e le credenze sul running verrano stravolti molto velocemente. (Quelli sui vocali invece no. I messaggi vocali continuerete ad odiarli).

Ed in ogni caso ricordate che tanti grandi amori iniziano con “Io a quello/a mai!”
Ci vediamo piu’ tardi!

#fisiorunandthecity

facebookmail

Qsm, Pam, Beat it…

facebookmail

Buongiorno aspiranti runner.
Eccolo il vostro rappresentante del folletto. Puntuale come la grandinata durante la grigliata di ferragosto vi suona al campanello con il resoconto del nostro secondo incontro.

Se la prima è andata bene, la seconda molto meglio! Niente pioggia torrenziale ma una calda serata d’inizio autunno che ci ha consentito di continuare il nostro viaggio in uno dei posti più belli e suggestivi della manzoniana città.

Innanzitutto grazie!

Dopo il primo incontro in tantissimi avete scelto di continuare a partecipare a RunandtheCity invece che al ciclo di incontri sull’astronomia nella Divina Commedia. Questo non puo’ che farci piacere. (Nulla togliendo all’ incommensurabile fascino delle stelle del sommo poeta).

Considerazioni:

  • -nonostante lavoro, figli e mille altri impegni avete trovato  TUTTI il tempo per una corsetta per un totale di 490 minuti negli ultimi tre giorni (ovvero altri 9 euro e 80 centesimi che vanno nel nostro fondo). Inserire nella routine quotidiana momenti dedicati all’attività sportiva è meno difficile di quanto sembra! Uno degli scopi di RunAndTheCity consiste proprio nel rendere l’attività fisica parte integrante della vostra quotidianità.
  • NESSUNO si è sentito ORRIBILE o MALE, molti BENE o MEDIAMENTE BENE, alcuni persino SUPER: l’attività fisica se correttamente praticata regala benefici tanto al corpo quanto alla mente. Un’altro scopo di RunandtheCity consiste proprio nel guidarvi ad una pratica corretta della corsa, che eviti infortuni e sia una preziosa alleata nel miglioramento della qualità della vostra vita.
  • – TUTTI conoscete RUNANDTHEBLOG ed in molti lo avete letto. Non ci sono stati segnalati effetti collaterali indesiderati! Tocca a voi arricchirlo con i vostri commenti, le vostre impressioni o quegli aneddoti che a casa non potete raccontare perché se parlate di pam (passi al minuto) o qsm (quantificazione stress meccanico) vi chiedono se vi siete iscritti a un corso per correre 30′ o ad un corso di esperanto.

La corsa è sicuramente un momento per conoscere se stessi. Ma è anche conoscenza e condivisione!

E vedrete quanto vi motivera’ ad uscire per una sgambatina l’appuntamento al buio con il vostro “socio/a”alle 6.30 di un lunedì mattina di metà gennaio!
Buon venerdì.

Con l’ultimo colpo di coda del caldo che meteo.it ha preannunciato, un metronomo nelle orecchie invece dell’odiato M. Jackson (beat it!)… fuori a sgambettare! 30 minuti continui non sono piu’ un miraggio.

facebookmail

Prima bagnata… prima fortunata

facebookmail

Buongiorno aspiranti Runners,

eccoci qui reduci dalla nostra PRIMA…

Che dire?

Il tempo deve aver intuito subito che siete un gruppo bello tosto e vi ha voluto sfidare con una pioggia torrenziale che non si vedeva da mesi.

Risultato?

Aspiranti Runners 1- TempoBastardo 0: il carattere e motivazione ci sono e sono emerse già da ieri e se queste sono le premesse i risultati non tarderanno ad arrivare!

In ogni prima che si rispetti non possono mancare i ringraziamenti: grazie a voi per i tanti i feedback positivi e i tanti i complimenti… vuol dire che siano stati bravi o… troppo buoni? La prossima volta vi facciamo sudare di più e vediamo.

Ed ora qualche considerazione.

Con il quiz abbiamo cercato di conoscervi un po’, perché la corsa è conoscenza di sé e quindi per insegnarvela qualcosina dobbiamo saperla pure noi.

In attesa di conoscervi meglio per ora diciamo che

  • La maggior parte di voi è stressato e già questo è un ottimo motivo per correre; nulla più di una bella sudata libera dai cattivi pensieri e non dimentichiamo il nesso tra incazzatura e prestazione: è scientificamente provato che un runner incazzato corre più forte!
  • A tanti di voi non piace tanto correre e questo è invece un ottimo motivo per partecipare a RunAndTheCity: molti grandi amori nascono con “io a quello(a) mai”!
  • La maggior parte di voi ha scarpe di marca e questo è un altro ottimo motivo per partecipare a RunAndTheCity: ebbene si, siamo sacrileghi per (de)formazione e ci battiamo per sfatare il mito che più costose sono le scarpe e più forte si corre; già un assaggio lo avete avuto ieri!
  • Quasi tutti ritenete che per correre e non sfarsi male occorre fare attività di “rinforzo”, altro ottimo motivo per essere dei nostri: vi insegneremo che anche laddove la scienza è piuttosto ferma nelle risposte, non ci si deve mai dimenticare che il corpo umano non è una macchina! E ciò che va bene per la maggior parte può invece rivelarsi dannoso per il singolo!

Lezioncina finita e visto il bel sole di questo venerdì 17  … via di corsa!

Buon week end e a giovedì!

facebookmail

Meno due…

facebookmail

Aspiranti Runners …

Ormai ci siamo, tra 48h avrà inizio il vostro viaggio!
In tanti ci avete scritto cosa vi aspettate da Run&TheCity: chi vorrebbe imparare a correre, chi avere più costanza,  chi trovare stimoli e motivazione, chi migliorare tecnica e prestazioni e chi invece  si “accontenta” di divertirsi!


Ma come si dice “chi s’accontenta gode” e la corsa non fa eccezioni: il divertimento è un ingrediente che non deve mancare mai!
Carica motivazionale,  costanza e voglia di migliorare sono sicuramente elementi importanti per chi inizia a correre ma divertirsi è e deve restare fondamentale per non smettere più.


Spesso infatti i neorunners, euforici per i notevoli ed inaspettati miglioramenti, tendono a spingersi sempre oltre, incrementando gli allenamenti e seguendo rigide tabelle fatte di temporun e fartlek (che non sono un gruppo rockdemenziale del canton ticino e nemmeno un piatto tipico tirolese).
Il rischio? Trasformare un momento di sfogo e leggerezza in un secondo lavoro! (E smontarvi con la stessa facilita’ con la quale si smonta una libreria Billy dell’Ikea)


Toccherà dunque a noi non solo darvi i giusti consigli tecnici e biomeccanici, ma insegnarvi che la corsa è e deve restare divertimento, libertà, ricerca del benessere, valvola di sfogo contro stress e giornate no.
Ce la faremo? 
A giovedì!

facebookmail

Runandtheblog 0-30

facebookmail

Mancano pochi giorni alla prima di runandthecity e oggi vi presentiamo “RunandtheBlog- da 0 a 30” , il blog che ci accompagnera’ per tutto il ciclo di incontri. Raccoglieremo le vostre storie, i vostri commenti e pure le vostre critiche. (non troppo cattive pero’… Altrimenti punizioni a suon di squat, burpees e push up!). A partire da oggi, riceverete ogni due giorni una mail con un modulo che dovrete compilare per permetterci di seguirvi al meglio. E anche per farci contare i minuti di corsa che trasformeremo in euro. Ci racconterete inoltre pensieri, impressioni, aneddoti e dubbi. Li pubblicheremo sul blog (in forma anomima) e daremo risposte consigli e suggerimenti. E adesso …andate a camminare che giovedi si corre!

facebookmail