Qsm, Pam, Beat it…

facebookmail

Buongiorno aspiranti runner.
Eccolo il vostro rappresentante del folletto. Puntuale come la grandinata durante la grigliata di ferragosto vi suona al campanello con il resoconto del nostro secondo incontro.

Se la prima è andata bene, la seconda molto meglio! Niente pioggia torrenziale ma una calda serata d’inizio autunno che ci ha consentito di continuare il nostro viaggio in uno dei posti più belli e suggestivi della manzoniana città.

Innanzitutto grazie!

Dopo il primo incontro in tantissimi avete scelto di continuare a partecipare a RunandtheCity invece che al ciclo di incontri sull’astronomia nella Divina Commedia. Questo non puo’ che farci piacere. (Nulla togliendo all’ incommensurabile fascino delle stelle del sommo poeta).

Considerazioni:

  • -nonostante lavoro, figli e mille altri impegni avete trovato  TUTTI il tempo per una corsetta per un totale di 490 minuti negli ultimi tre giorni (ovvero altri 9 euro e 80 centesimi che vanno nel nostro fondo). Inserire nella routine quotidiana momenti dedicati all’attività sportiva è meno difficile di quanto sembra! Uno degli scopi di RunAndTheCity consiste proprio nel rendere l’attività fisica parte integrante della vostra quotidianità.
  • NESSUNO si è sentito ORRIBILE o MALE, molti BENE o MEDIAMENTE BENE, alcuni persino SUPER: l’attività fisica se correttamente praticata regala benefici tanto al corpo quanto alla mente. Un’altro scopo di RunandtheCity consiste proprio nel guidarvi ad una pratica corretta della corsa, che eviti infortuni e sia una preziosa alleata nel miglioramento della qualità della vostra vita.
  • – TUTTI conoscete RUNANDTHEBLOG ed in molti lo avete letto. Non ci sono stati segnalati effetti collaterali indesiderati! Tocca a voi arricchirlo con i vostri commenti, le vostre impressioni o quegli aneddoti che a casa non potete raccontare perché se parlate di pam (passi al minuto) o qsm (quantificazione stress meccanico) vi chiedono se vi siete iscritti a un corso per correre 30′ o ad un corso di esperanto.

La corsa è sicuramente un momento per conoscere se stessi. Ma è anche conoscenza e condivisione!

E vedrete quanto vi motivera’ ad uscire per una sgambatina l’appuntamento al buio con il vostro “socio/a”alle 6.30 di un lunedì mattina di metà gennaio!
Buon venerdì.

Con l’ultimo colpo di coda del caldo che meteo.it ha preannunciato, un metronomo nelle orecchie invece dell’odiato M. Jackson (beat it!)… fuori a sgambettare! 30 minuti continui non sono piu’ un miraggio.

facebookmail

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *