Come nasce LA MORE. La genesi della terna

facebookmail

Giugno è il mese delle “epiche gesta”: si parte con la Resegup e si finisce con fare lA MO.RE!!
Mentre la genesi del Resegupper ormai non ha più segreti, ad oggi poco si sa invece dei motivi che spingono tre individui, all’apparenza normali, a lasciare l’afa ed i confortevoli baretti di Monza e Brianza. Per affrontare 42 km ed oltre 1000metri di dislivello positivo prima di raggiungere l’agognata Capanna Monza.
In occasione del 60mo della Monza Resegone, ecco i risultati di uno dei primissimi studi sulle origini della “Terna”.

I compagni di scuola

Amici dai tempi dell’asilo hanno condiviso tutto: vacanze, amici, esami e fidanzate. Manca solo una corsa insieme. E visto che NewYork costa troppo, proviamo la Monza Resegone. #1x3e3x1perchè

Gli aspiranti top runner 

Abituati a battagliare tra loro per il podio alla corsa del salame hanno deciso di unire le forze per conquistare la capanna. Nulla è lasciato al caso.  Vietato perdere tempo ai ristori. All’arrivo in capanna sgomitano per decidere chi fra loro resta primo nella foto. #nevergiveup

I sorcini

Quando è stato loro proposto di fare una cosa a tre: no, non l’avevano considerata. Ma come dice il sommo Renato la geometria non è un reato. Rigorosamente in terna mista #Amorearticolato

Gli improvvisati

Immancabili in ogni competizione hanno per caso sentito parlare di una corsa da Monza alla capanna Monza e hanno deciso di presentarsi all’arengario. Non conoscono il percorso. Non hanno un’assistenza. E nemmeno una pila frontale.
Il campo vita presso agriturismo due camosci li attende. #ancheoggisicorredomani

Gli scommettitori


Anche loro non mancano mai in una gara.
Nel 2019 si trovavano per caso a passeggiare all’Arengario e hanno scommesso che l’anno successivo sarebbero stati pure loro al via.
Si sa, ogni scommessa è un debito. #scommettiamoche

Gli annoiati

Stanchi dei soliti sabati sera fra ape e strusci. All’ennesimo “che famo? ”N’do ‘namo?”, hanno optato per l’ascesa in capanna. Partenza allegra con adrenalina a mille per la novità. Ad Arcore già
rimpiangono lo spritz al baretto. #portiduepatatine

Le Miss

Hanno speso molto più tempo per scegliere divisa, acconciatura e colore delle unghie che per fare i lunghi. Un solo inquietante interrogativo le accompagna: che fare se salta … un’unghia durante l’arrampicata al pra di rat? #haimessolapiastranellozaino

I seriali

Si sono conosciuti in gara. Probabilmente alle elementari.
Non ne perdono una; non c’è edizione che non li abbia visti iscritti. Durante l’ascesa evocano tutte le loro gesta “ti ricordi quando?” Ma sì era quella volta che poi all arrivo…” #tiricordidiquellavoltache

Gli sponsorizzati

Non sanno nemmeno il nome degli altri due. Ma Pino il macellaio ha pagato loro un paio di bresaole e hanno accettato di correre. Con una costata di suino sorridente sul petto (la metto sulla canotta, mica in bocca). #fatespazio

Il rimpiazzo

“Causa infortunio dell’ultimo momento cerchiamo un componente per terna. Ritmo in pianura tra i 3 e i 7 al km. Obiettivo divertirsi (?).” #cheseratameravigliosa

Gli asen 

Hanno sperimentato tutte le precedenti categorie senza identificarsi in nessuna.
Ad ogni ristoro chiedono se si puo’ avere una birra.
Ad ogni fotografo si fermano ( perché al buio le foto, si sa, restano facilmente mosse).
Ad ogni terna gridano “bravi”  ma sono profondamente convinti che nessuno sia asen quanto loro.
Ad ogni edizione hanno giurato ” questa è l’ultima”. #orgogliosamenteasen

E voi… Che terna siete?

facebookmail

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *